Notizie

Ricerca
venerdì 6 dicembre 2019
C-567/18 (Coty/Amazon): Conclusioni dell’AG: l’ambito di responsabilità degli intermediari online per violazione di marchio causata da beni stoccati dagli intermediari, ma venduti da terzi

L’AG Campos Sanchez-Bordona suggerisce una distinzione tra gli intermediari dei servizi elettronici fondata sul loro effettivo coinvolgimento: da un lato, esentare da responsabilità i meri depositari che svolgano attività ancillari, salvo in presenza di un intervento consapevole nella contraffazione o di ragionevoli motivi per esserne coscienti; al contrario, non esentare i soggetti praticamente coinvolti nell’immissione dei prodotti contraffatti, sebbene venduti da soggetti terzi.  

 

Leggi
venerdì 25 ottobre 2019
CJEU, C-688/17: una parte soggetta a misure provvisorie non ha automaticamente diritto al risarcimento del danno - 12 settembre 2019

Non è contraria alla normativa UE una norma nazionale che vieti il risarcimento del danno subito da una parte a causa di misure cautelari, concesse perché la parte non ha agito come ci si potrebbe generalmente attendere – indipendentemente dal fatto che il brevetto che fondi le misure cautelari sia stato successivamente dichiarato nullo. Tuttavia, la valutazione del Tribunale nazionale al riguardo deve poter tener conto delle circostanze oggettive del caso, incluso il contegno delle parti. 

Leggi
giovedì 24 ottobre 2019
Il ruolo dell'elenco dei prodotti e servizi nel marchio e le conseguenze di un elenco non corretto: tra intention to use e malafede - 16 ottobre 2019

L'A.G. Tanchev ha presentato le proprie conclusioni nel caso C-371/18 ("Sky"), nato da un rinvio pregiudiziale sulle implicazioni di un elenco di prodotti e servizi di un marchio registrato privo del requisito di chiarezza e precisione - suggerendo che l'assenza di una reale intenzione di utilizzare alcuni tra i prodotti o servizi rivendicati può costituire indice di malafede.

 

Leggi
1345678910Ultima

Theme picker