Notizie

Ricerca
lunedì 3 febbraio 2020
Corte di Cassazione n. 735/2020: contraffazione di varietà vegetali e non rilevabilità d’ufficio della nullità del titolo

La Cassazione, pronunciatasi in materia di nuove varietà vegetali, conferma le conclusioni della Corte d’Appello in tema di contraffazione del titolo per coltivazione non autorizzata della varietà. La sentenza contiene inoltre un’interessante analisi dei poteri-doveri del Giudice, quanto alla domanda di nullità delle nuove varietà e dei titoli di PI in genere.

Leggi
venerdì 31 gennaio 2020
C-311/18 ( “Schrems II”), parere di AG: Decisione della Commissione 2010/87 relativa alle clausole contrattuali tipo per il trasferimento di dati personali a incaricati del trattamento stabiliti in paesi terzi è valido

Trasferimento di dati personali verso Paesi terzi: l'AG ritiene la Decisione della Commissione 2010/87/UE, relativa alle clausole contrattuali tipo per il trasferimento di dati personali a incaricati del trattamento stabiliti in paesi terzi conforme agli artt. 7, 8 e 47 della Carta dei diritti fondamentali UE, prevedendo meccanismi che consentano di sospendere o proibire trasferimenti di dati illegali, garantendo così la protezione dei diritti fondamentali dei soggetti.

Leggi
lunedì 27 gennaio 2020
Corte di Cassazione, sentenza n. 31932/2019: nelle cause di nullità, i precedenti titolari di un titolo di proprietà industriale sono litisconsorti necessari

La Corte di Cassazione in merito alla legittimazione passiva nelle cause di nullità di brevetto: chi abbia ceduto i propri diritti sul titolo è litisconsorte necessario ex art. 122 c. 4 CPI, in quanto soggetto annotato nel registro quale avente diritto e portatore di interessi patrimoniali qualificati, dipendenti dalla validità del titolo.

Leggi
venerdì 6 dicembre 2019
C-567/18 (Coty/Amazon): Conclusioni dell’AG: l’ambito di responsabilità degli intermediari online per violazione di marchio causata da beni stoccati dagli intermediari, ma venduti da terzi

L’AG Campos Sanchez-Bordona suggerisce una distinzione tra gli intermediari dei servizi elettronici fondata sul loro effettivo coinvolgimento: da un lato, esentare da responsabilità i meri depositari che svolgano attività ancillari, salvo in presenza di un intervento consapevole nella contraffazione o di ragionevoli motivi per esserne coscienti; al contrario, non esentare i soggetti praticamente coinvolti nell’immissione dei prodotti contraffatti, sebbene venduti da soggetti terzi.  

 

Leggi
1345678910Ultima

Theme picker